Per viaggiare con i nostri amici a quattro zampe bisogna sapere bene cosa fare, organizzarsi ed avere la giusta documentazione.
Vi illustro qui una panoramica generale e,se avete dubbi o altro da chiedere, potete tranquillamente contattarmi.
Quando si decide di partire assieme al proprio cane o gatto bisogna programmare bene il dafarsi.
Fortunatamente i viaggi “pet friendly” sono sempre più numerosi e le strutture alberghiere si stanno adeguando sempre più alle esigenze dei proprietari.
Gli animali viaggiatori devono essere provvisti di passaporto per i Paesi dell’Unione Europeae del Certificato di espatrio per gli altri Paesi esteri.

Viaggio in treno: 
Viaggiare in treno con i nostri amici è molto semplice e negli ultimi anni ci sono anche delle promozioni sia su Trenitalia che Italo.
Per quanto riguarda cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali da compagnia sono accettati in tutte le categorie di servizio Executive, Business, Premium e Standard e devono essere custoditi nel trasportino di dimensioni non superiori a 70x30x50 . In questo caso non devo pagare nessun costo aggiuntivo.
Per quanto riguarda i cani superiori ad un certo peso e che quindi non possono viaggiare nel trasportino bisogna acquistare un biglietto appositamente per loro che costa la metà di un biglietto base e va acquistato allo sportello alla stazione o in agenzia di viaggio perché bisognerà presentare il libretto sanitario che andrà anche portato dietro durante il viaggio. Per i viaggi in Italia basta solo il libretto sanitario e non il passaporto.

Viaggio in aereo:
Quasi tutte le compagnie aeree consentono il trasporto di animali. Non esistono regole generali per l’accesso a bordo dell’aeromobile di cani e gatti ed ogni compagnia aerea può stabilire caratteristiche diverse. Perciò è necessario informarsi prima chiamando la compagnia che si è scelta.
I cani di media o grande taglia viaggiano, solitamente, nella stiva pressurizzata all’interno di apposite gabbie rinforzate.
In questo caso, è bene che l’animale sia già abituato al trasportino o alla gabbia. Comunque io sconsiglio questa misura e valutare altre soluzioni ammenochè non sia strettamente necessario. Io il mio cane non lo lascerei mai in stiva perché potrebbero sempre succedere inconvenienti e personalmente opterei per altre soluzioni.
Prima di partire è buona prassi  consultare il medico veterinario per valutare lo stato di salute dell’animale e magari la possibilità  di somministrare tranquillanti o antiemetici.
Infine, è importante verificare se il volo prenotato preveda scali. L’animale, infatti, può correre il rischio di essere bloccato nel Paese di transito per eventuali controlli sanitari.
Quindi è buona prassi informarsi prima anche sugli obblighi sanitari del Paese di transito e non solo di quelli relativi al Paese di destinazione.

IL PASSAPORTO:
Il passaporto in Italia è rilasciato dai servizi veterinari ASL su richiesta del proprietario.
Per avere il passaporto c’è bisogno di aver fatto l’iscrizione all’Anagrafe Canina che si può fare dal proprio veterinario che già alla prima visita applicherà il microchip, vi intesterà il cane e lo iscriverà alla “Anagrafe Canina”.
Per la richiesta di rilascio del passaporto è consigliabile la presenza del cane alla ASL per effettuare la lettura del microchip quindi quando ci andate portatevelo dietro 🐶.
Il costo per il rilascio del passaporto è di euro 20 circa , comprensivo della lettura di verifica del microchip.
Quindi per gli spostamenti all’interno dei Paesi della UE di cani, gatti e furetti accompagnati dal proprietario prevede la necessità della identificazione tramite MICROCHIP e con lo specifico PASSAPORTO individuale.
Il numero del microchip va riportato sul passaporto dell’animale.

Il passaporto deve contenere:
dati anagrafici
elenco di tutte le vaccinazioni effettuate dall’animale
visite mediche
eventuali trattamenti contro parassiti
vaccinazione per la rabbia che è obbligatoria e deve essere effettuata almeno 21 giorni prima della partenza
Per approfondimenti dubbi e domande scrivetemi chiamatemi o contattatemi su Watsapp o prenotate una visita e sarò lieta di aiutarvi.